All’epoca non era come oggi dove con internet è possibile procurarsi foto di ogni tipo. La mia storia ha avuto inizio anni fa, quando  avevo solo vent’anni. Se oggi per vedere la foto di una donna basta un semplice clic, in quel periodo invece procurarsene una era davvero molto difficile e chi ci riusciva si guadagnava la nostra stima, mia e degli altri compagni di classe per l’eternità. Insomma si trattava di una vera e propria impresa.

Io, in particolare a differenza dei miei compagni di classe, non riuscivo ad eccitarrmi con le compagne della mia età, il mio ero un erotismo più capriccioso e selettivo che si accendeva solo quando potevo contemplare le forme di una  bella signora matura. Non si trattava certo di un desiderio facile da realizzare. Tuttavia da un po’ di tempo nel pomeriggio andavo a studiare a casa di una mia amica. Lei era una cara ragazza con cui c’era un sincero rapporto di amicizia, ma non ne ero attratto. La madre una bella signora di 45 anni invece mi turbava molto eroticamente. Era alta, ben messa di di fisico, con ancora le curve al punto giusto.

Ogni qualvolta la vedevo mi veniva sempre voglia di scoparmela in maniera selvaggia. Ogni pomeriggio ci portava dei pasticcini ed io quando si chinava per porgermeli sulla scrivania non potevo fare a meno di sbirciare le sue forme generose. Uno di questi pomeriggi in cui Laura tardava perché era andata a fare una commissione, procurandomi una macchinetta fotografica usa e getta, mentre la madre stava lavando i piatti, ne approfittai per fotografarla di profilo, angolatura che metteva bene in evidenza i suoi seni maturi.

Quella foto, fu motivo di seghe per molti mesi. Mi ha fatto piacere riscoprirla ieri, sebbene gualcita e con ancora l’alone delle macchie, mentre rovistavo in vecchi cassetti, e mettevo assieme tutte le cose, prima dell’imminente trasloco.


Accedi al tuo account

 
×
Hai dimenticato la tua Password?
×

Salite